Palazzo Besta, che sorpresa!

Mentre ci avvicinavamo all’antico borgo di Teglio (SO), luogo dell’appuntamento con la dott.ssa Flora Berizzi, storica dell’arte, direttrice di Palazzo Besta, certo non potevamo immaginarlo.
In un paesaggio montano nel cuore delle Alpi della Valtellina, una volta attraversata la valle e risalito il monte a terrazzamenti di viti e campi coltivati a segale e grano saraceno (fin dal tempo dei Romani!), eccoci arrivate davanti a una meraviglia dell’architettura rinascimentale.
Una dimora cinquecentesca, costruita dalla famiglia Besta, all’incirca nel 1433 su commissione di Azzo I e Azzo II Besta, magnificamente conservata.
Nel cortile e nelle sale del palazzo vi sono affreschi e dipinti con i Cicli dell’Eneide, dell’Orlando Furioso e della Creazione.
Un sopralluogo a testa in su, denso di storia e bellezza e di continue sorprese e curiosità.
Adesso si deve lavorare e far sì che questo luogo non sia più solo una meta per pochi privilegiati o per chi è in cerca dei migliori pizzoccheri nazionali, ma possa essere inserito a buon diritto nei percorsi culturali della nostra Lombardia.

You May Also Like

L’Ambrosiana è on line

Nuovo sito web per l’Associazione Amici di Brera

CAFFE’ FERNANDA

FONDAZIONE ROVATI ON LINE

Privacy Policy Cookie Policy